Siete in Interrail o avete solo un week end a disposizione per visitare la colorata capitale del Portogallo? Niente panico! In 48 ore potrete divertirvi e ammirare alcune delle innumerevoli bellezze racchiuse da Lisbona, addentrandovi in una ragnatela tridimensionale di vicoli infiniti, salite, discese, e una miriade di persone che amano la notte.

Primo Giorno

Mattina

Il tour può cominciare dal Castelo de São Jorge, uno dei monumenti più famosi e belli della città. L’enorme maniero, che si trova nel quartiere Alfama, lascia a bocca aperta: la fantastica muraglia, degli splendidi giardini e le undici torri gli conferiscono un fascino eccezionale. Inoltre, l’ingresso è gratuito e quindi alla portata di tutte le tasche. All’interno, poi, c’è un ristorante di cui si può approfittare per gustare piatti tipici.

Pomeriggio

Usciti dal castello se avrete voglia di rilassarvi all’aria aperta potrete recarvi a  Parque Edoardo VII, che dista circa tre chilometri a piedi. Con un bella passeggiata su Avenida de Libertade, arriverete all’altezza di Praça Marquês de Pombal, proprio vicino all’entrata del parco. Vi ritroverete, quindi, nel polmone di Lisbona, un’oasi verde in cui poter riposare lontano dalla movida notturna e dai panorami infuocati dei Miradouro.

Sera

Una tappa obbligatoria è sicuramente il Barrio Alto (quartiere alto), facilmente raggiungibile dalla metro Baixa Chado. Si tratta di una vera e propria costellazione di stradine in cui poter vagabondare nella notte inseguendo le più variegate musiche, dal classico fado (musica popolare portoghese) all’house, rock, reggae, brasiliana, afro, funky, jazz. Inutile fare la mappa dei locali:  è consigliato perdersi tra le bellezze che abitano questo luogo.

Secondo giorno

Mattina

Se riuscirete a sopravvivere alla notte potrete spostarvi in uno dei Miradouro. Lisbona come Roma ed Istanbul, sorge su sette colli: Belvedere de Santa Catarina, Miradouro das Portas do sol, l’Ascensore di Santa Justa in Rua do Carmo, Santa Luzia in Largo das Portas do Sol. Se sarete stanchi, potrete optare per un giro sul tram 28 che collega i numerosi belvedere, e che non vi risparmierà i più tortuosi percorsi da montagne russe.

Pomeriggio

Per rendere il soggiorno più misterioso, poi, non potrete evitare una breve visita nei dintorni. Dalla stazione Cais do Sodré prendete il treno per Cascais e in circa mezz’ora vi ritroverete nella Boca do inferno. Questa spaccatura in pietra naturale assume connotazioni inquietanti, che rievocano ambientazioni esoteriche, a causa del rombo provocato dalle onde che vi si infrangono. Si narra che qui Aleister Crowley, l’ambiguo scrittore inglese considerato da molti come padre delle scienze occulte, fece uno scherzo al poeta Fernando Pessoa: scomparve per poi riapparire alcuni giorni dopo in Inghilterra.

Sera

L’ultima parte del vostro breve viaggio, deve essere assolutamente dedicata al divertimento notturno per cui Lisbona è rinomata. Potrete concedervi un giro tra Avenida 24 de Julho e la Docas, zone dense di bar ristoranti e discoteche, tutti molto frequentati.

Questo giro esauriente e distruttivo di sole 48 ore nella splendida capitale portoghese è finito! Ma mancano ancora moltissime cose da vedere a Lisbona, quindi se avete un po’ di tempo in più per restare…non esitate.